Lusitania

Provincia dell’impero romano comprendente la parte occidentale della penisola iberica, così chiamata dalla popolazione  dei lusitani.

Sottomessa definitivamente nel 136 a.C. da Roma, dapprima fece parte della provincia Hispania Ulterior; in seguito fu costituita da Augusto in provincia autonoma retta da un legato di rango pretorio.

Nella sua estensione definitiva corrispondeva alla maggior parte dell’attuale Portogallo, a quasi tutta l’attuale provincia spagnola dell’Estremadura, a parte del León e delle due Castiglie. Città principali, oltre la capitale Emerita Augusta (Mérida), erano Salamantica (Salamanca) e Avela (Ávila). In seguito si svilupparono i centri costieri di Olisipo (Lisbona), Scallabis (Santarém), Portus Cale (Oporto).

Il crollo dell’organizzazione provinciale della Lusitania fu determinato dall’invasione dei visigoti (sec. V d.C.).

   

A lato la rete stradale romana nella provincia autonoma.